Cosa mangiare in Bulgaria

La cucina bulgara di per sé è una delle più gustose in Europa. Essa combina la ricca tradizione culinaria dell’Impero ottomano, è influenzata in parte dalle usanze culinarie delle altre nazioni balcaniche e condivide caratteristiche comuni con la cucina greca, turca e serba.

Il cibo bulgaro è gustoso e variegato. La posizione geografica del paese e il clima mite sono condizioni perfette per la coltivazione di ortaggi, frutta, spezie ed erbe aromatiche che sono gli ingredienti di base dei piatti bulgari. La Bulgaria è anche famosa per la diversità e la qualità dei suoi prodotti tipici, ampiamente utilizzati nella preparazione del tipico cibo bulgaro. Chiunque abbia avuto l’opportunità di assaggiare la cucina tradizionale bulgara vi dirà che è difficile competere con un’insalata di pomodori freschi e formaggio di pecora fatto in casa, i sapori delicati degli stufati al forno lento in ramekins di argilla o i tanti e variegati piatti non a base di carne che sono disponibili. La cucina casalinga bulgara è spesso ancora stagionale e anche se oggi si possono gustare la maggior parte dei piatti durante tutto l’anno sono ancora al loro meglio quando gli ingredienti sono freschi e di stagione.

La carne preferita dei bulgari è la carne di maiale, seguita dal pollo e dal pesce. La carne di manzo e di agnello sono meno comuni nelle tradizioni culinarie del paese, perché la maggior parte dei bovini qui sono in realtà allevati per il latte e non per la carne.

Un’ altra caratteristica interessante della cucina bulgara è il pane fresco, il pane tipico di grano (principalmente a base di farina bianca o integrale) è presente ogni giorno sulla tavola bulgara ed è un accompagnamento costante a qualsiasi pasto principale.

I piatti tradizionali bulgari sono preparati con prodotti freschi di coltivazione naturale (gli ingredienti surgelati sono meno preferiti) e sono principalmente cotti in pentola, al forno o al vapore. La frittura non è molto comune e viene utilizzata soprattutto per la preparazione di patatine fritte, toast francesi e per alcune altre ricette di carne e pesce. D’ altra parte, grigliare diversi tipi di carne è molto diffuso in Bulgaria e specialità alla griglia sono ampiamente proposte in ogni grande e piccolo ristorante, mense fast food e chioschi ambulanti. Una particolarità della cucina tradizionale bulgara è l’uso di spezie, erbe aromatiche e verdure aromatiche come aglio e cipolle durante la preparazione dei pasti che rende il cibo molto gustoso e appetitoso e aggiunge una leggera nota orientale ad esso.

I bulgari iniziano sempre il pasto con un’ insalata, di solito accompagnata da un bicchiere di rakia, il distillato locale fatto di uva o prugne, o nei mesi estivi uno di mastika, liquore a base di anice simile all’ouzo greco.