Comprare casa a Sofia

Sofia, come in altre località della Bulgaria, presenta ottime opportunità per chi vuole investire nel settore immobiliare, ad esempio una casa di 50mq, in buono stato e in un quartiere residenziale della città di Sofia si può avere per soli 35.000,00 Euro e le spese sono molto più basse rispetto all’Italia, Il preliminare di compravendita e l’atto di stipula finale, per avere valenza legale, devono essere redatti in lingua Bulgara. Normalmente il preliminare di compravendita, nel quale il promesso acquirente dovrà versare un acconto del 10-20%, si fa presso l’agenzia immobiliare o privatamente, non è necessario che si faccia davanti ad un notaio ma è indispensabile essere assistiti da un professionista che conosca la lingua locale e la vostra per non incorrere in problemi, la soluzione migliore è rivolgersi ad un avvocato che conosca la normativa urbanistica e le procedure di compravendita con l’ausilio, in questo caso obbligatorio, di un interprete giurato che parli Italiano. l’interprete dovrà, per legge, essere presente dal notaio durante la stipula. I costi notarili, il controllo catastale ed ipotecario, le tasse statali e la legalizzazione si aggirano sul 3-4% del valore dell’immobile. Per l’acquisto di immobili nuovi si dovrà pagare l’IVA che ammonta al 20%, la quale nella maggior parte dei casi  è già compresa nel prezzo proposto dal venditore, ma è bene assicurarsi prima di acquistare l’immobile, che effettivamente il prezzo sia comprensivo dell’Imposta. Quindi, ipotizzando l’acquisto di un immobile al costo di 35.000.00 euro senza IVA inclusa, si dovranno sommare ulteriori 3.000,00/4.000,00 euro di spese.
Il proprietario dovrà pagare, all’atto dell’acquisto, le tasse per l’immobile acquistato cioè la “Property tax” del 2% del valore dell’immobile ed una tassa sui rifiuti molto bassa, di poche decine di Euro, variabile a seconda delle dimensioni e della città. Annualmente si dovrà pagare una tassa municipale dello 0.15% sul valore immobiliare catastale.
Negli ultimi anni,  precisamente tra il 2001 e il 2013, sono 53.000 circa i Russi che hanno acquistato immobili in Bulgaria in particolare sul mar nero nelle vicinanze di Bourgas questo perché il costo della vita è di due volte inferiore rispetto alla Russia, il clima è migliore e la lingua molto simile, per gli stessi motivi, sono molti anche gli inglesi che apprezzando il clima mite delle zone orientali vicine al Mar nero, acquistano vecchie case rurali a pochi euro e le ristrutturano per poi andarci a soggiornare godendosi la pensione.
Un ottimo investimento prima dell’arrivo dell’Euro in Bulgaria!!!